Anche FIAT produrrà un’auto ibrida

di Stefano Fossati - 30 marzo 2010

marchionne_fiat.jpg

Anche la FIAT avrà la sua auto elettrica e ad affermarlo è stato direttamente il suo amministratore delegato Sergio Marchionne durante la recente assemblea degli azionisti, quando ha confermato le voci che avevano iniziato a girare durante la recente campagna elettorale per la presidenza della regione Piemonte.

Non si tratterà di un’auto a trazione unicamente elettrica, come il prototipo della nuova 500 presentato all’ultimo salone di Detroit e che sarà in vendita solo negli USA dal 2012, ma sarà dotata di tecnologia ibrida cioè dotata di un motore termico tradizionale abbinato a un motore elettrico in grado di recuperare l’energia cinetica che andrebbe dispersa durante le fasi di frenata, restituendola poi durante la marcia normale a tutto vantaggio dei consumi.

La nuova FIAT ibrida, che ha il nome di progetto L0, dovrebbe essere una monovolume a 5 o 7 posti pensata per sostituire le attuali Idea e Multipla e, stando a quanto dichiarato, dovrebbe essere prodotta in Italia negli stabilimenti di Mirafiori dove dovrebbero essere realizzate anche le versioni dotate di motore tradizionale.

Entro la fine di aprile si dovrebbero avere ulteriori dettagli riguardo a questo progetto: infatti Marchionne ha confermato che l’argomento sarà inserito nel piano industriale 2010-2014 che FIAT presenterà il 21 di aprile.