Il Nürburgring rischia la bancarotta, parte un appello su Facebook

di Noemi Ricci - 27 dicembre 2010

schmitz.jpg

A rischio chiusura uno dei circuiti più amati dagli appassionati delle corse automobilistiche, soprattutto per la sua caratteristica intrinseca di mettere a dura prova le auto sportive. Stiamo parlando del Nürburgring, che si troverebbe ora sull’orlo della bancarotta, con circa 400 milioni di euro di debiti sulle spalle.

Così Sabine Schmitz, figlia dei custodi del circuito e profonda conoscitrice dei 21 km che compongono il cosiddetto “Green hell” o “Inferno verde”, ha lanciato una campagna per cercare di salvare la pista, possibilmente grazie ad un investitore che la voglia rilevare.

Si tratta di un circuito storico che, nato nel 1927, ha visto susseguirsi battaglie epocali, anche della Formula 1. La nuova gestione privata del posto, però, rischia di farlo diventare un enorme parco divertimenti a tema motoristico.

A nulla sembrano essere valsi i 22 euro per effettuare un giro nel ring, idea interessante ma non sufficiente a finanziare l’infrastruttura.

La Schmitz ha quindi dato vita ad una campagna di sensibilizzazione su Facebook, con il gruppo “SaveTheRing” e ha creato un video ad hoc per richiamare l’attenzione sulla pista del proprio cuore, che verrà diffuso anche su Channel Five in Inghilterra.

La pilota dei famosi “Ring Taxi” nel tempo è infatti diventata collaboratrice fissa della trasmissione Fifth Gear, in onda sul canale, dove ha potuto dimostrare la propria abilità alla guida alternandosi con Tiff Needell e Jason Plato nei test delle auto.

Di seguito l’appello della “Regina del Ring”, con tanto di auguri di buon Natale e felice anno nuovo.

[youtube RplEKGs6Yj4]