Alfa Romeo Giulietta protagonista di un nuovo richiamo

di Giuseppe Cutrone - 25 ottobre 2010

000989-3_big.jpg

L’Alfa Romeo Giulietta nuovamente interessata da un richiamo. Dopo il problema all’acceleratore di qualche tempo fa, risolto sostituendo un componente, la compatta di Arese sale nuovamente alla ribalta delle cronache per un altro potenziale problema, stavolta relativo alla sospensione posteriore.

Il difetto riguarda l’attacco difettoso del braccio oscillante della sospensione, il quale potrebbe uscire dalla sua sede creando scompensi alla stabilità del mezzo, con il rischio di causare la perdita di controllo da parte del guidatore.

IIl problema viene risolto dalle officine autorizzate Alfa sostituendo il braccio difettoso, ma va detto che i numeri della campagna di richiamo della Giulietta sono comunque minimi. Ad essere interessati sono infatti solo 59 esemplari in tutta Europa, di cui 16 venduti in Italia.

Le vetture a rischio sono state assemblate nello stabilimento di Cassino fra luglio e agosto scorsi e hanno un numero di telaio compreso fra le sigle ZAR94000007015114 e ZAR94000007029602.