La Nissan GT-R arriva in Italia

di Giuseppe Cutrone - 22 maggio 2009

f_tgcom_17277.jpg

Farà la gioia dei fan delle supercar l’arrivo in Italia della Nissan GT-R. La sportiva giapponese era infatti molto attesa nel nostro paese, soprattutto per le doti corsaiole dimostrate sul tracciato di Nürburgring, dove è riuscita a concludere un giro di pista (la parte del vecchio tracciato del Nordschleife) sotto gli otto minuti, precisamente in 7 minuti e 26 secondi, polverizzando il record ottenuto dalle migliori vetture stradali.

È con tale “curriculum” che la sportiva di Nissan arriva in Italia, con i primi esemplari consegnati in questi giorni di una vettura che era stata disponibile per la prenotazione sin dal mese di marzo.

La GT-R dimostra la sua anima sportiva fin dagli esterni, le linee sono semplici ed essenziali ma pulite e filanti allo stesso tempo, con il particolare alettone posteriore che conferisce quel tocco “racing” alla vettura e che contribuisce, insieme agli enormi cerchi in lega a 7 razze, a far riconoscere immediatamente la GT-R anche in mezzo al traffico.

Esclusivo e particolare è anche il motore, un V6 biturbo benzina di 3.8 litri di cilindrata capace di sprigionare 485 CV e una coppia massima di 588 Nm, un motore interamente costruito a mano e affiancato da un sequenziale a sei marce a doppia frizione, il tutto coadiuvato da un impianto frenante (perché nonostante un simile “giocattolo” a disposizione, bisogna pur fermarsi ogni tanto) fornito dall’italiana Brembo.

La GT-R arriva in Italia con un dotazione che comprende perfino gli airbag sul tetto e i sedili in pelle, oltre al navigatore GPS con Bluetooth. Le versioni disponibili saranno la base, la Premium e la Limited, con prezzi che vanno dagli 82.500 euro della base agli 89.500 della versione all’alto della gamma.