Volkswagen: i primi prototipi su piattaforma modulare MQB

di Danilo Di Martino - 22 febbraio 2012

Da tempo Volkswagen sta sviluppando la nuova piattaforma modulare MQB sulla quale verranno realizzate gran parte delle nuove vetture del gruppo. Dopo lo sviluppo nel buio dei laboratori di ricerca e delle officine, iniziano le prime prove su strada alla luce del sole.

Quello immortalato nelle immagini, anche se a prima vista può sembrare una comune Volkswagen Passat, è in realtà uno dei primi prototipi circolanti della nuova piattaforma MQB e si può capire dalla carreggiata anteriore e posteriore più larga rispetto al modello attualmente in produzione.

La particolarità di questa piattaforma MQB è la possibilità di adattarsi con facilità a fare da base per numerosi modelli di autovetture. Le previsioni di Volkswagen, infatti, stimano la possibilità di utilizzarla in circa 60 modelli di dimensioni anche differenti, partendo dalla Polo per arrivare alla Passat passando anche attraverso vetture più sportive come la futura Audi TT.

Inoltre, questa nuova piattaforma modulare consentirà di montare i motori in maniera uniforme tra i vari modelli, riducendo così il numero di propulsori e scatole cambio differenti necessari per soddisfare le esigenze di tutta la gamma.

I primi modelli che vedranno la luce basati sulla tecnologia MQB sono la nuova Audi A3, in procinto di essere presentata al Salone dell’auto di Ginevra, e la nuova Volkswagen Golf VII, che sarà presentata durante il prossimo Salone dell’auto di Parigi.