Volkswagen: richiamo per pericolo incendio in USA e Canada

di Giuseppe Cutrone - 17 dicembre 2010

golfrabbit.JPG

Volkswagen ha comunicato di aver pianificato il richiamo di 413.000 vetture negli USA e in Canada a causa di una possibile perdita di carburante dal serbatoio con conseguente rischio di incendio.

Ad essere interessate sono 377.000 esemplari venduti negli Stati Uniti e 36.000 distribuiti in Canada, suddivisi tra Volkswagen Jetta, Volkswagen New Beetle e Volkswagen Rabbit, ovvero il nome con cui viene commercializzata in America la Volkswagen Golf.

Secondo quanto comunicato dalla casa costruttrice, dei modelli sopra indicati sono interessati solamente le versioni equipaggiate con il propulsore di 2,5 litri a 5 cilindri risalenti ad un periodo compresa tra il giugno del 2005 e l’ottobre del 2009.

Volkswagen precisa inoltre che non si sono verificati incidenti dovuti al difetto, lasciando intendere che il richiamo ha esclusivo valore precauzionale onde evitare qualsiasi problema derivante da esso.

Per Jetta e Rabbit, la causa risiede in un pezzo di plastica che, spuntando dal serbatoio del liquido lavavetri, potrebbe entrare in contatto con le tubature che portano la benzina al motore, con l’effetto di creare, con il tempo, delle pericolose abrasioni che potrebbero causare la fuoriscuta del carburante.

Per la New Beetle, invece, il difetto è stato riscontrato in un elemento del servosterzo capace anch’esso di interferire e danneggiare le tubature della benzina.

La campagna di richiamo, annunciata in questi giorni, entrerà nel vivo nel mese di gennaio, quando i proprietari interessati saranno invitati a recarsi presso i centri assistenza della casa tedesca per far modificare gratuitamente le componenti interessate.