L’ACI diventa membro ufficiale dell’EuroNCAP

di Noemi Ricci - 17 dicembre 2010

eroncapaci.jpg

Diventa ufficialmente membro dell’EuroNCAP (European New Car Assessment Programme) l’Automobile Club Italiano. L’ACI sarà quindi la prima società italiana ad effettuare i crash test con il programma internazionale sulla sicurezza dei veicoli.

L’EuroNCAP opera a livello internazionale dal 1994 con il patrocinio dell’Unione Europea e delle maggiori aziende automobilistiche, effettuando i controlli sulla sicurezza passiva e attiva (quest’ultima dal 2009) delle automobili immesse sul mercato. I risultati dei test sono poi pubblicati in appositi rapporti contenenti un’attenta e dettagliata valutazione su come l’autovettura ha reagito alla serie di prove d’urto a cui è stata sottoposta.

Un riconoscimento importante per l’organismo nazionale e per l’automobilismo italiano, di cui si è dichiarato estremamente fiero il presidente ACI Enrico Gelpi. Soddisfatto anche il segretario generale di EuroNCAP Michiel van Ratingen, il quale ha sottolineato come l’ingresso di ogni nuovo membro rappresenti un’opportunità in più per approfondire la conoscenza della sicurezza delle automobili.

I crash-test verranno effettuati direttamente in una struttura italiana, così il nostro Paese avrà l’occasione di contribuire ad individuare i modelli da testare e potrà influenzare gli sviluppi futuri delle tecnologie volte a garantire l’integrità degli automobilisti.

La speranza è che questo contribuisca a diffondere in Italia la cultura della sicurezza stradale, visto che siamo la Nazione con il più alto tasso di motorizzazione in Europa, con il 60% dei cittadini che possiedono un’auto per un totale di 36 milioni di veicoli circolanti.

Il nostro è poi il secondo mercato automobilistico per veicoli venduti, ma non sempre gli italiani si dimostrano rispettosi delle principali norme per il trasporto sicuro.