Il foglio rosa? Da oggi verrà rilasciato solo dopo l’esame di teoria

di Noemi Ricci - 12 novembre 2010

miley_cyrus_patente_scuola_guida_suv_foglio_rosa_auto.jpg

Dopo mesi di dibattito e attesa entra in vigore la nuova norma relativa alla concessione del foglio rosa per gli aspiranti guidatori. Fino ad oggi il foglio rosa veniva rilasciato al candidato semplicemente dietro la presentazione della richiesta alla scuola guida o alla Motorizzazione Civile, ma da oggi non sarà più così “automatico” ottenerlo.

Con la nuova norma contenuta del Codice della Strada, infatti, per ricevere il via libera ad esercitarsi alla guida accompagnati da un istruttore o da un patentato che abbia almeno dieci anni di esperienza e non abbia superato i 60 anni sarà necessario superare prima l’esame di teoria.

Un impulso significativo alla sicurezza stradale, che vuole limitare la pericolosità delle autovetture con a bordo conducenti inesperti. Tra l’altro questa iniziativa si inserisce in un contesto di sicurezza più ampio, che tra ha portato ad incrementare il numero di quiz presenti nei test di teoria da 30 a 40.

Una piccola svolta per la sicurezza quindi, ma che potrebbe creare qualche difficoltà a chi invece la patente cerca di prenderla. Dopo l’esame di teoria rimangono infatti solo pochi mesi per impratichirsi con l’autovettura e per i meno dotati questo periodo di tempo potrebbe non essere sufficiente.

In ogni caso, a norma ormai in vigore, bisogna vedere quale sarà la reale applicazione e quali le direttive da parte delle autorità competenti, sperando che questa misura non sia solamente una complicazione burocratica come il recente e problematico regolamento per il rinnovo della patente agli ultra 75enni.