Formula 1: motori turbo 1.6 e il ritorno del Kers

di Noemi Ricci - 6 dicembre 2010

formula_1_logo.jpeg

Anche la Formula 1 si sta evolvendo in ottica “green”, in linea con quanto sta accadendo nel mercato delle auto stradali. Sembra infatti che la FIA stia per confermare l’arrivo di nuovi motori turbo “più ecologici” per il 2013, nonostante la prospettiva non allettasse il team Ferrari, né tantomeno quello Mercedes.

Un cambio di rotta che sembra ormai certo, stando anche alle parole dette alla BBC da un portavoce del team Ferrari, il quale ha confermato che l’accordo ormai è fatto e che quindi ora, loro malgrado, sarà necessario lavorare in questa direzione.

L’annuncio ufficiale della nuova norma dovrebbe però arrivare la prossima settimana, poi dovranno essere studiate delle regole specifiche per evitare livelli prestazionali troppo differenziati tra i diversi costruttori. Questi ultimi non hanno dimostrato grande entusiasmo, visto che dovranno mettere in conto costi ben più elevati degli attuali, con buona pace della politica del vecchio corso di Max Mosley insomma.

Per gli appassionati, invece, la novità dovrebbe arrivare più che gradita, poiché i nuovi regolamenti tecnici porteranno la scuderie a dare una sferzata allo sviluppo dei propri motori, ormai praticamente fermo da oltre 4 anni.

Più in concreto, si dovrebbe passare infatti dagli attuali V8 di 2.4 litri a dei propulsori quattro cilindri turbo di 1.6 litri, dotati di un sistema di recupero di energia ancora più vigoroso per ridurre consumi ed emissioni.

L’obiettivo è di portare anche nella Formula 1 delle norme che rispettino l’ambiente, aumentando l’efficienza dei motori in termini di consumi nell’ordine del 50%, pur rimanendo su valori di potenza massima immutati, quindi intorno ai 750 cavalli. In più si prospetta all’orizzonte un dispositivo per il recupero dell’energia cinetica, il Kers di nuova generazione capace di garantire un apporto di 120 kW di energia, quindi incrementato del 100% rispetto ai 60kW addizionali garantiti da quello già visto lo scorso anno.

L’altra novità è che probabilmente, con i nuovi motori, la F1 vedrà l’arrivo anche del gruppo Volkswagen, che potrebbe correre con marchio Porsche.