De Tomaso Deauville, elegante crossover al Salone di Ginevra

di Danilo Di Martino - 4 marzo 2011

De Tomaso Deauville

L’azienda automobilistica fondata a Modena nel 1959 dall’ex pilota di F1 Alejandro de Tomaso e rilevata a fine 2009 dall’imprenditore torinese Gian Mario Rossignolo è tornata a presentare un nuovo concept in occasione del Salone di Ginevra.

Il prototipo in questione ha fatto il suo debutto con il nome di De Tomaso Deauville, in ricordo del vecchio modello venduto dal 1971 fino al 1988, ma di cui furono realizzati appena 300 esemplari. Ovviamente l’attuale versione è in cerca di maggiore fortuna, ma vediamo come sarà.

La linea non sembra delle più originali, soprattutto per il frontale che ricorda in parte quello delle BMW Serie 5 (vecchio modello) e in parte quello delle attuali Jaguar. Ma se il design non vi convince, le motorizzazioni potranno farvi cambiare idea.

La Deauville, infatti, sarà proposta con un 2.8 litri V6 turbo disponibile in due diverse configurazioni: una versione “docile” da appena 300 cavalli e una versione molto più spinta in grado di erogare circa 550 CV e di bruciare lo 0-100 km/h in 7,6 secondi. Cosa ve ne pare?